Ton sur Ton is back

Giocare con le sfumature di colore.
I guru e gli esperti del design hanno definito che il 2024 è l’anno del ton sur ton: combinazioni di sfumature e geometrie monocromatiche, che donano agli ambienti connotazioni e atmosfere precise. Una sinergia perfetta che racconta le armonie dei colori. Uno studio equilibrato di tonalità ispirate alle sfumature naturali della terra. Ton sur ton è scegliere un colore in diverse tonalità e riproporlo in tutta la stanza. Dalle pareti ai mobili, dalle tende ai pavimenti. Spesso si utilizzano colori chiari e pacati. Si pensi al bianco, al bianco sporco, al tortora, al beige o alle tonalità pastello per un look minimalista e tranquillo. Naturalmente, si può lavorare con qualsiasi colore si desideri, a patto che venga riproposto in diverse tonalità.

Brown & Coffee

"Everything old is new again", recita il mantra del mondo vintage, ed è proprio questo il punto di partenza di uno stile dal gusto retrò che vede l’utilizzo di marroni terrosi e profondi, mixate a sfumature e nuance che ricordano i fondi di caffè e il caramello, per un effetto avvolgente che conferisce calore anche ai progetti più contemporanei e un’aurea dal fascino anni ‘70.
 

Natural Neutrals

Il ton sur ton con cromie neutre, come il beige e i bianchi caldi, bilancia gli spazi interni e dona una definizione d’impatto. Spazio anche a giochi di geometrie sulle pareti che, rivestite con decori ceramici e carta da parati, diventano quinte per dividere gli open space ma anche punti focali di stanze a cui dare un’identità precisa. L’uso sapiente e calcolato di nuance per i complementi d’arredo e l’illuminazione giusta, infine, doneranno agli spazi morbidezza e intimità.

Les gris

Moderno, accogliente e raffinato: il grigio è un colore che, se sapientemente utilizzato, può valorizzare gli spazi abitativi. Le sue sfumature, intramontabili e dal fascino trans-stagionale, continuano a riscuotere successo grazie alla loro estetica minimalista. Il grigio perla è sicuramente la più luminosa tra le tonalità disponibili. Capace di dare personalità anche agli ambienti più anonimi, ben si presta pressoché ovunque: pareti, rivestimenti, pavimenti, tessili e complementi d’arredo.

Armonie in black

Abbandonarsi al potere seduttivo delle tinte scure, modulando raffinatezza e ribellione è l’ultima delle possibilità di esplorare il ton sur ton di colori neutri come i neri o grigi scuri. Esplorare le giustapposizioni di texture superficiali e finiture metalliche, nonché fasci di luce e ombre. L'apparente assenza di colore concentra la mente e acuisce i sensi. Una tavolozza di nero pece, grigio cenere e grigio carbone creerà un ambiente avvolgente dai rimandi ancestrali che conferiscono, al contempo, un senso di profonda intimità.

Le collezioni Lea Ceramiche interpretano il Tone Sur Tone

Giocare a immaginare lo stile degli ambienti diventa un esercizio creativo dalle molteplici possibilità grazie all’uso del grès porcellanato che riproduce con estremo realismo sensazioni tattili ed estetiche di legno, pietra e marmo ma che è anche un prodotto longevo, estremamente versatile e sostenibile nelle sue versioni più sottili. Lea Ceramiche, grazie alla sua forte vocazione al design e all’innovazione, propone alcune tra le sue collezioni più profonde in termini di gamma, declinate in cromie, formati e decori per ogni esigenza progettuale.